27 maggio 2020
Aggiornato 02:30
Salone dell'Auto

Salone dell’Auto, svelate le date della terza edizione e una curiosa novità

Dopo il successo di quest'anno, il Salone dell'Auto Parco Valentino spera di raggiungere quello di Ginevra. Per raggiungere l'ambizioso obiettivo, gli organizzatori annunciano tante novità

TORINO - Si svolgerà ancora una volta al Parco del Valentino il Salone dell’Auto. La terza edizione, dopo il successo di quest’anno, si terrà dal 7 all’11 giugno del 2017. L’annuncio ufficiale è arrivato dal comitato organizzatore, presieduto da Andrea Levy, e dalla sindaca di Torino, Chiara Appendino. 

Sì al Parco del Valentino, ma il Salone arriverà in periferia
Nella «città dell’auto» la manifestazione ha sempre riscosso grande successo, anche per l’ottima capacità di presentarsi in una forma sempre nuova e coinvolgente. Anche la prossima edizione, ovviamente, presenta alcune novità: oltre che al Parco del Valentino, il Salone coinvolgerà le periferie della città e la zona fieristica del Lingotto, dove si terranno incontri e approfondimenti. Chiara Appendino, che fin ora aveva partecipato alla manifestazione solo come consigliera comunale, commenta entusiasta: «Dal Comune supporto totale al Salone. Il sapere fare auto è un patrimonio torinese e noi vogliamo che il la fiera cresca, si evolva e diventi un appuntamento automobilistico internazionale». La sindaca, di fatto, rispedisce al mittente le accuse di chi aveva additato il Movimento 5 Stelle come forza politica avversa allo sviluppo del settore automobilistico.

Test drive confermati, pedane espositive più grandi
L’ambizioso obiettivo ora è quello di raggiungere il Salone più rinnovato al mondo, quello di Ginevra. Una rincorsa difficile, ma non impossibile: i numeri della manifestazione svizzera certificano una partecipazione di 700.000 persone, mentre la seconda edizione del Salone svoltasi al Valentino si è fermata a 650.000. Un gap colmabile, soprattutto mantenendo il Salone nella prestigiosa location del Parco, ma portandolo in più parti della città. Andrea Levy, del comitato organizzatore, racconta quelle che saranno le novità della terza edizione: «Confermo l’esposizione all’aperto. Cambieranno le pedane, che diventeranno veri e propri stand espositivi e show room in grado di favorire l’interazione tra cliente e automobile. Grande spazio sarà riservato al fiore all’occhiello del Salone dell’auto al Parco Valentino: i Centri stile, le scuole e i Carrozzieri». Tra le conferme invece vi sono i test drive e la regola che permette di esporre da 1 a 4 vetture.