24 maggio 2018
Aggiornato 09:30
Polizia ferroviaria

Furto lampo in stazione a Porta Nuova, sale sul treno e gli rubano la bicicletta da 3.000 euro

Il ladro è un uomo di 30 anni residente in Valle d'Aosta. La polizia ferroviaria lo ha prima visto dai video di sicurezza della stazione e poi lo ha rintracciato a Porta Nuova stessa. Portato negli uffici ha confessato il furto

Sale sul treno e gli rubano la bicicletta da 3.000 euro (© )

TORINO - E’ salito sul treno con la bicicletta e quando il convoglio è partito la sua due ruote da 3mila euro, che aveva perso di vista solo per un attimo, non c’era più. Un furto lampo che la polizia ferroviaria ha risolto nel giro di qualche giorno denunciando un italiano di 30 anni, residente nel cuneese, identificato in alcuni filmati delle videocamere di sicurezza della stazione di Porta Nuova e riconosciuto nella stessa stazione qualche giorno dopo il fatto.

La confessione dell’uomo fermato
Il personale della Polfer stava pattugliando in borghese l’atrio della stazione quando ha individuato e fermato colui che sembrava essere la stessa persona vista in azione nei filmati di sicurezza. Portato negli uffici di polizia, il trentenne ha confessato di essere stato lui ad aver rubato la bicicletta e ad averla rivenduta subito dopo. Tossicodipendente, gravato da numerosi precedenti penali, tra cui furto, l’uomo è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato e la sua posizione è ora al vaglio della magistratura. Quanto alla bicicletta sono in corso indagini per ritrovarla.