24 maggio 2018
Aggiornato 09:30
Trasporti

Da Torino verso la Liguria, il viaggio in treno per le vacanze è un incubo

Gente in piedi nei corridoi, valigie ovunque, clima torrido e bagni inagibili: come ogni anno, anche al mattino presto, la situazione nei treni che da Torino vanno verso il mare della Liguria è insostenibile

TORINO - Posti esauriti, vagoni sovraffollati, passeggeri in corridoio, valigie ovunque e un caldo infernale. Di cosa stiamo parlando? Molti di voi l'avranno capito: di un viaggio in treno, nello specifico dell'esodo "infernale" dei torinesi verso le coste liguri.

Il video denuncia che fa discutere
Come ogni anno, soprattutto ad agosto, migliaia di torinesi prendono i treni per raggiungere il mare. Da Porta Nuova e Lingotto, la meta più gettonata per comodità e costi e senz'altro la Liguria. Nonostante la situazione sia ben chiara da diverso tempo, ogni anno il viaggio dei passeggeri che non vedono l'ora di andare in vacanza si trasforma in un vero e proprio incubo. Federica Fulco, presidente di un comitato cittadino su Torino, ha documentato la situazione sul treno partito questa mattina alle 08:25 da Porta Nuova e diretto a Ventimiglia con l'ennesimo video denuncia. E' evidente, come si evince dal video, che il viaggio verso la meta vacanziera rappresenti per tutti i passeggeri un vero e proprio incubo. 

I passeggeri sbottano: "Impossibile andare in bagno"
La lamentela che accomuna tutti i passeggeri è più o meno questa: «Com'è possibile che ogni anno, pur essendo Trenitalia a conoscenza del problema, si ripresenti questa situazione?». La situazione avrebbe dovuto migliorare con la riforma che aveva introdotto il biglietto valevole in una sola giornata e non per diverse settimana, come in precedenza. Nulla pare cambiato, anzi. Una passeggera, stipata nel corridoio nonostante il biglietto regolarmente pagato, attacca: «Qui è impossibile anche andare in bagno. La nuova riforma non è servita a nulla».