26 maggio 2018
Aggiornato 06:00
Calciomercato

Mino Raiola ricoperto d'oro per l'affare Pogba: 25 milioni di euro di commissione

Il Manchester United ha versato 110 milioni di euro alla Juventus per avere Paul Pogba, ma solo 72,6 di questi andranno nelle casse juventine. Da pagare c'è infatti il «disturbo» di Mino Raiola

(© )

Se la vendita di Paul Pogba ha fruttato alla Juventus la cifra record di 110 milioni di euro (105 più 5 di bonus) e 14 netti all’anno al giocatore, la persona che sorride più di tutti per l’affare concluso è il procuratore Mino Raiola. Re del mercato incontrastato, ha condotto la trattativa dell’estate guadagnandoci ben 25 milioni di euro. Una commissione che ha pagato la società bianconera a cui vanno, calcolatrice alla mano 72,6 milioni di euro netti per la vendita: 2 milioni infatti sono destinati al Le Havre che ha formato Pogba prima delle giovanili al Manchester United e 4,6 milioni di carico residuo che era a bilancio.

Pogba un lingotto d’oro per Raiola
La commissione da 25 milioni di euro non è l’unico tesoretto che il centrocampista francese ha fatto guadagnare all’agente dei calciatori più famoso del mondo. Nei quattro anni di Pogba alla Juventus il procuratore si era occupato di rinnovi, adeguamenti di contratto e intermediazione per farlo rimanere a Torino: il tutto per oltre 7 milioni di euro. E pensare che Raiola nella sua scuderia non ha soltanto il talento francese, ma ha Henrikh Mkhitaryan, Zlatan Ibrahimovic (questi ultimi due passanti anch’essi allo United), Mario Balotelli e, tra gli altri, anche quel Blaise Matuidi del Psg che fa tanto gola alla Juventus. Raiola è già pronto a una nuova trattativa.