20 ottobre 2018
Aggiornato 18:30

Sigarette vendute ai minorenni, individuato il distributore dei «furbetti»

Tra i ragazzini, tutti minori di 18 anni, si era sparsa la voce: lì si potevano acquistare le sigarette. Il titolare della tabaccheria è stato multato

COLLEGNO - «Ragazzi, quel distributore vende le sigarette anche a noi minorenni». Si era sparsa più o meno così la voce tra i ragazzini giovani di Collegno, Grugliasco e di Torino. Tutti i minorenni andavano ad acquistare le sigarette lì, perché quel distributore non chiedeva niente per erogare il prodotto. Tessera sanitaria, carta d'identità, codice fiscale: assolutamente niente. La voce era arrivata anche alla polizia municipale di Collegno, che negli scorsi giorni si era messa alla ricerca del distributore dei "furbetti». Ieri l'hanno individuato.

La polizia municipale: "Segnalate i distributori sospetti"
Decisive in tal senso le segnalazioni da parte dei cittadini. L'invito della polizia municipale è proprio questo: "Ogni volta che nutrite dubbi sulla regolarità di un distributore, segnalatelo alle forze dell'ordine». Le ricerche sono durate qualche giorno, poi gli agenti hanno accertato che il distributore fosse realmente fuori norma. Il titolare della tabaccheria, un uomo di 55 anni, è stato sanzionato con una multa di 300 euro, ma è probabile che altre sanzioni possano pervenire nelle prossime settimane a seguito della segnalazione al Monopolio di Stato.  I minorenni, finalmente, non avranno più un posto dove acquistare sigarette illegalmente.