24 maggio 2018
Aggiornato 09:30
Quartieri

Arresti in serie a San Salvario, quattro persone in manette nel giro di poche ore

I soggetti arrestati sono due uomini e due donne, tutti di origine straniera. Tra i reati contestati furto e spaccio di droga

Quattro arresti a San Salvario (© )

TORINO - Non si può certo dire che la polizia di Torino vada in vacanza, dal momento che nelle ultime ore solamente a San Salvario sono state arrestate quattro persone colte in flagrante per varie tipologie di reato. In manette sono finiti due uomini e due donne, tutti di origine straniera. 

Due rom arrestate in via Tiziano
Il primo arresto è avvenuto nella zona compresa tra via Tiziano e via Foà. Due cittadine rom - rispettivamente di 21 e 15 anni - sono state sorprese a scassinare con dei cacciaviti le porte d’ingresso di due alloggi. Tratte in arresto con l’accusa di furto aggravato continuato e denunciate per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, nelle loro borse gli agenti hanno rinvenuto alcuni indumenti di colore diverso rispetto a quelli che avevano indosso e che probabilmente avrebbero usato per non essere riconosciute durante la fuga. La 15enne è stata portata al centro di prima accoglienza per minorenni.

21enne in manette per furto di un motorino
Successivamente, in via Madama Cristina gli agenti hanno fermato e arrestato un 21enne italiano che viaggiava a bordo di uno scooter. Il giovane - con precedenti per reati contro il patrimonio - non aveva né carta d’identità né documenti relativi al motorino, il quale risultava intestato a un’altra persona. Contattato il proprietario - che si trovava in vacanza - quest’ultimo riferiva di aver lasciato il mezzo nel cortile di un condominio di via Canova e di non averlo prestato a nessuno. Pertanto il 21enne - trovato anche in possesso di una chiave alterata limata - è stato tratto in arresto per furto aggravato e denunciato per possesso di strumenti atti a forzare serrature.

Spaccio di droga fuori dal phone-center
Infine l’ultimo arresto è avvenuto all’interno di un phone-center di via Berthollet ai danni du un 34enne originario del Gambia. L’uomo è stato visto cedere droga fuori dal locale a un cittadino moldavo, quest’ultimo finito sotto denuncia e trovato in possesso di una dose di eroina. I poliziotti hanno quindi provveduto a ispezionare il phone-center, trovandovi dentro diversi quantitativi di hashish.