17 agosto 2018
Aggiornato 12:30

Terremoto, spaghettata in piazza San Carlo per aiutare le popolazioni del Centro Italia

Appuntamento domenica 28 agosto dalle 12 alle 21, con la sindaca Appendino e gli assessori «chef» d’eccezione. Istituito un conto corrente per raccogliere fondi  
Domenica maxi spaghettata in piazza San Carlo per i terremotati
Domenica maxi spaghettata in piazza San Carlo per i terremotati ()

TORINO - Una maxi spaghettata nel cuore di Torino per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia. L’appuntamento è per domenica 28 agosto in piazza San Carlo, dove dalle 12 alle 21 sarà allestita una grande cucina da campo per servire ai torinesi gli spaghetti all’amatriciana - il piatto tipico di Amatrice, uno dei comuni maggiormente colpiti dal terremoto - e allo stesso tempo raccogliere fondi da destinare alle aree più devastate dal sisma.

Conto corrente per le donazioni
Per l’occasione saranno la stessa sindaca Appendino e gli assessori a servire gli spaghetti a tutti coloro che parteciperanno all’evento - prevista anche una pasta per chi è vegano - mentre oggi, a margine di una riunione straordinaria della giunta, verrà istituito un numero di conto corrente dove chi vorrà, domenica, potrà fare le proprie donazioni. 

I musei per il terremoto
La spaghettata non sarà tuttavia l’unica iniziativa attiva domenica in favore dei terremotati. Ricordiamo infatti che tutti i musei cittadini, statali e non, devolveranno il loro incasso alle popolazioni dei paesi interessati dal sisma.