Rapina un market e dà un pugno al titolare, 19enne arrestato in via Giolitti

La rapina è avvenuta ai danni di un esercizio di via Bonafous. L'arrestato, un italiano con precedenti per detenzione di droga e percosse, aveva già tentato il colpo qualche giorno prima
Arresto in via Giolitti per un 19enne italiano
Arresto in via Giolitti per un 19enne italiano ()

TORINO - La prima rapina gli era andata male e così ha pensato bene di ritentarci portandosi dietro un complice, ma questa volta è finito in manette. La polizia ha arrestato in via Giolitti un 19enne italiano, colpevole di aver rapinato un market di via Bonafous gestito da un titolare straniero. 

Negoziante colpito al volto
Il giovane - con precedenti per percosse e detenzione di droga - aveva già tentato il colpo qualche giorno prima entrando nel locale e provando a sottrarre il registratore di cassa, ma la pronta reazione del titolare lo aveva costretto alla fuga. Così ci ha riprovato di notte e con la complicità di un altro soggetto. Dopo aver messo piede nel market il 19enne ha colpito il negoziante con un violento pugno al volto per poi darsi alla fuga insieme al complice, con un bottino fatto di vino e alcolici. 

L’arresto del ragazzo
A intercettare il 19enne ci hanno pensato gli agenti del Commissariato Barriera Nizza, che lo hanno arrestato per rapina in concorso e denunciato per furto aggravato, mentre l’altro soggetto è riuscito a fuggire.