17 agosto 2018
Aggiornato 12:30

Svaligiano l’alloggio del giudice a Cit Turin mentre lui è in ferie, bottino di 100mila euro

Portati via contanti, gioielli, argenteria e diversi quadri che il magistrato collezionava in casa. Sull’episodio indaga la polizia 
Maxi-furto a casa di un magistrato di Torino
Maxi-furto a casa di un magistrato di Torino ()

TORINO - Sarà forse stato qualcuno che aveva mal digerito una sua vecchia sentenza. Oppure gente che conosceva bene le sue normali abitudini. Sta di fatto che un magistrato di Torino - in regolare servizio presso il Tribunale civile - al ritorno dalle vacanze ha scoperto che alcuni ladri gli avevano completamente svaligiato l’alloggio, sito in un edificio storico nel quartiere Cit Turin. E il bottino è piuttosto consistente: oltre 100mila euro. 

Indagini da parte della polizia
I malviventi, che erano almeno in due vista l’entità del colpo, hanno portato via contanti, gioielli, argenteria ma anche alcuni quadri che il giudice - amante dell’arte - era solito collezionare nel suo appartamento. Ancora non si conosce il giorno esatto in cui è stato commesso il furto - su questo indaga la polizia - ma di certo i ladri hanno scelto un periodo, quello estivo, solitamente molto «propizio» per commettere questo genere di reati visto l’elevato numero di persone in partenza per le vacanze. Proprio come il giudice in questione, che al suo ritorno ha però ricevuto una brutta «sorpresa».