18 agosto 2019
Aggiornato 03:00
Corso Tazzoli

Dopo la denuncia di residenti e consiglieri ripulita la «discarica» di corso Tazzoli

L’Amiat ha ripulito l’area intorno all’ufficio postale e al campo nomadi in corso Tazzoli. La segnalazione aveva trovato posto sulle pagine di Diario di Torino

TORINO - Denunciare ciò che non va spesso porta ai risultati sperati. Sulla pagine di Diario di Torino, nella giornata di ieri, i residenti di corso Tazzoli e i consiglieri Silvio Magliano (Comune di Torino) e Giuseppe Genco (Circoscrizione) avevano segnalato la situazione di incuria e degrado intorno ai bidoni della spazzatura tra l’ufficio postale e il campo nomadi. «Colpa», avevano denunciato, dell’Amiat che da oltre dieci giorni non passava a raccogliere la spazzatura. Situazione cambiate nelle ore immediatamente successive.

Sparita la discarica «abusiva» in corso Tazzoli
La discarica «abusiva» a cielo aperto che si era venuta a creare oggi non c’è più. Nella giornata di ieri l’Amiat ha provveduto a riportare la situazione alla normalità, facendo sparire scrivanie, divani, frigoriferi, vecchi mobili, spazzatura e resti maleodoranti.