29 maggio 2020
Aggiornato 16:00
8 Gallery

8 Gallery, il centro commerciale fantasma: «Siamo alla deriva, qui i negozi chiudono»

Struttura fatiscente, parcheggi a pagamento e affitti carissimi. I negozianti del Lingotto chiedono alla nuova proprietà un piano per riqualificare il centro commerciale. Intanto molti esercizi abbassano le serrande

TORINO - «Una volta qui ci si doveva spingere per passare nei corridoi, ora guardate com'è la situazione». Struttura fatiscente, corridoi bui, scale mobili rotte, nessuna campagna di marketing e poca pulizia: il centro commerciale 8 Gallery sembra essere ormai abbandonato a sè stesso. Il pensiero dei tanti gestori di esercizi commerciali che da anni vivono il centro, è più o meno univoco: impensabile andare avanti così. 

Riunione tra i commercianti: "Va invertita la rotta"
Come detto, i problemi sembrano accumularsi con il passar del tempo tanto che alcuni commercianti hanno già dovuto chiudere i battenti. Chi fino a oggi ha resistito chiede invece a gran voce alla nuova proprietà (il cambio è avvenuto da qualche mese) di intervenire il più in fretta possibile per riportare agli antichi fasti il centro commerciale. Un'assemblea di una quarantina di operatori commerciali ha lanciato l'allarme su una situazione conosciuta ormai da diversi anni, ma aggravatasi nell'ultimo periodo. Sempre meno persone infatti affollano l'8 Gallery per i motivi sopra elencati. I commercianti denunciano quindi un netto calo del fatturato e ammettono: "Qui in molti hanno già chiuso, siamo alla deriva. Bisogna invertire la rotta". 

Oltre il danno la beffa: affitto più alto?
Come invertirla? Servirebbe una sinergia tra investimenti e piani di valorizzazione della struttura, sempre più ai margini nonostante una fermata la fermata della metropolitana all'ingresso del centro commerciale. Il parcheggio delle auto ad esempio è gratuito per due sole ore, poi diventa a pagamento. C'è di più: le scale mobili sono spesso rotte, il passante è abbandonato a sè stesso, la copertura in vetro della struttura è sporca. Insomma, per la nuova proprietà il rilancio dell'8 Gallery rischia di diventare una bella gatta da pelare. Ma c'è di più: nel corso della riunione alcuni commercianti hanno lamentato la possibilità di un aumento degli affitti, nonostante il netto calo del fatturato. Insomma, oltre i danni la beffa.