17 novembre 2017
Aggiornato 21:30
Campo rom

Maxi-sequestro al campo rom di via Germagnano, scoperta anche una sala cinema 

I carabinieri hanno denunciato tre donne per ricettazione. Trovati televisori, tablet, navigatori, cavi in rame e addirittura sciabole 

Il blitz al campo rom (© Carabinieri)

TORINO - C’era anche una sala cinema «improvvisata» all’interno di una delle baracche del campo rom di via Germagnano, sottoposto a perquisizione da parte dei carabinieri di Oltre Dora. Dopo aver controllato ben quattordici abitazioni dell’area, i militari hanno denunciato tre donne - rispettivamente di 23, 37 e 50 anni - con l’accusa di ricettazione. 

Militari durante il controllo al campo

Militari durante il controllo al campo (© Carabinieri )

Sciabole, cavi in rame e tablet
Impressionante la quantità di materiale rinvenuto, ovviamente rubato. Oltre al già citato impianto home cinema di marca LG, i militari hanno infatti trovato: un televisore Samsung, quattro tablet, tre hard disk, sei smartphone, un navigatore TomTom, sei fotocamere, quindici orologi, dieci paia di scarpe, sei matasse di cavi in rame e, addirittura, nove sciabole.

Il precedente della settimana scorsa
Il maxi-sequestro ad opera dei militari - svoltosi con la collaborazione dei colleghi del 1° Reggimento Piemonte - fa il paio con quello effettuato dalla polizia la settimana scorsa quando, sempre nel medesimo campo rom, erano state trovate due tonnellate di rame provento di furto in alcune aziende di Mantova.