24 luglio 2021
Aggiornato 13:30
Dalla Giunta comunale

Oltre 4 milioni di euro per la sicurezza delle scuole, al via interventi in 59 istituti di Torino

Via libera questa mattina dall’esecutivo di Palazzo Civico a un pacchetto di delibere per la realizzazioni di lavori di riqualificazione in cinquantanove edifici scolastici cittadini

TORINO - A Torino ci sono circa 320 edifici di proprietà comunale, costruiti tra gli anni Sessanta e Ottanta, che necessitano di interventi per fronteggiare gli effetti dell’invecchiamento fisiologico di alcuni materiali edili usati in quel periodo e, al tempo stesso, aver bisogno di lavori per garantire sicurezza, tutela della salute e mantenere nel tempo condizioni di comfort nelle strutture scolastiche. Per questo questa mattina la Giunta comunale ha stanziato 4 milioni e 100mila euro per la realizzazione di lavori di riqualificazione in 59 edifici scolastici cittadini. In particolare saranno oggetto di intervento asili nido, scuole materne, elementari e medie inferiori in cui saranno effettuate opere relative alla messa in sicurezza dei solai, al ripristino delle facciate, alla sostituzione di serramenti, al rifacimento parziale di coperture e di pavimentazioni, al recupero di cortili e aree gioco, a servizi igienici e spogliatoi di palestre e ad altri lavori finalizzati ad assicurare la migliore fruibilità degli spazi e la complessiva messa in sicurezza delle strutture.

Bonifica dall’amianto per 4 scuole
I soldi messi a disposizione dall’amministrazione serviranno anche per la bonifica dall’amianto per le parti esterne di quattro istituti scolastici, in cui saranno rimossi i pannelli e smaltiti, e per lavori di adeguamento degli impianti antincendio e fognari in altrettante scuole.

«La sicurezza è una priorità»
A proposito della delibera ha parlato l’assessore all’Istruzione e dell’Edilizia scolastica, Federica Patti: «La sicurezza degli edifici rappresenta una priorità e, proprio allo scopo di garantirla, abbiamo deliberato questa mattina di destinare 4 milioni e 100mila euro a interventi per l’edilizia scolastica. L’intenzione di questa Giunta è quella di riportare attenzione e risorse su un settore importante, che è necessario salvaguardare per chi in questi edifici, quotidianamente, studia e lavora».