18 agosto 2019
Aggiornato 03:00
Spaccio di droga a Collegno

La «puzza» nelle scale tradisce il pusher pigro, arrestato su segnalazione dei condomini

L’odore acre della marijuana ha insospettito i condomini che hanno segnalato la cosa ai carabinieri. Sequestrati diversi chilogrammi di sostanza stupefacente in casa

COLLEGNO - Vista la «puzza» proveniente da uno degli alloggi di un palazzo a Collegno, i condomini hanno fatto diverse segnalazioni ai carabinieri. L’intervento dei militari dell’Arma ha permesso di capire di cosa si trattava: era marijuana che un uomo italiano di 37 anni, residente nello stabile, teneva in casa al fine di spacciarlo a clienti che facevano continuamente avanti e indietro da casa sua.

Sequestrata la droga e non solo
Quando i carabinieri hanno perquisito l’alloggio del trentasettenne hanno rinvenuto e sequestrato 3 panetti di hashish del peso 1,6 chilogrammi, un chilo di marijuana e 9.655 euro in contanti, un bilancino di precisione e svariato materiale per il taglio e confezionamento della sostanza. Dagli accertamenti è risultato che l’uomo, tratto in arresto per detenzione di droga, era molto pigro e spacciava soltanto in casa e su appuntamento.