7 aprile 2020
Aggiornato 20:30
8 Gallery

Rivoluzione 8 Gallery, il centro commerciale si prepara a una ristrutturazione completa

Ascensori, scale mobili, ingressi e negozi di grandi marchi: i lavori, stimati in 20 milioni di euro circa, inizieranno nei primi mesi del 2017

TORINO - Se in questi giorni doveste recarvi all'8 Gallery osservatelo bene perché tra qualche tempo potreste non riconoscerlo più. Sì perché il centro commerciale del Lingotto si prepara a un restyling che mira a rilanciarne l'immagine, con il chiaro obiettivo di riportare i clienti in una struttura enorme, ma dalle potenzialità inespresse. Sarà Global Wealth Management, fondo italo-americano che un paio d'anni fa comprò il centro commerciale, a finanziarne i lavori di ristrutturazione.

Nuovo ingresso per intercettare più clienti
Le prime indiscrezioni parlano di un investimento superiore ma vicino ai 20 milioni di euro. Le linee guida dettate da Gwm sono le seguenti: ingresso chiaro e capace di attrarre clienti, servizi migliorati, il rilancio del padiglione 5 e l'apertura ai grandi marchi. Una ricetta ambiziosa. I lavori sono imminenti e dovrebbero partire nei primi mesi del 2017. Si inzierà dall'ingresso, sul lato di fronte a Eataly. L'obiettivo è intercettare i clienti che escono da lì e convincerli a entrare all'8 Gallery tramite un piccolo padiglione aperto e caratteristico, che richiami lo stile Lingotto.

Interni da rivedere, si punta ai grandi marchi
Importante poi la ristrutturazione interna: oggi molti servizi sono inagibili o malfunzionanti. Un esempio lampante è la passerella che collega il centro commerciale al parcheggio esterno, ferma ormai da tempo immemore. Il progetto vuole rendere più fruibile l'8 Gallery tramite scale mobili, ascensori e impianti confortevoli. Attualmente gli affari sono abbastanza buoni, soprattutto grazie ai grandi marchi, ma le gallerie presentano più di un punto "buio" e nascosto a chi frequenta il centro commerciale. Pare quindi che Gwm voglia ricercare grandi nomi, per attrarre ancora di più clienti.

L'importanza del Padiglione 5
Una particolare attenzione verrà inoltre riservata al Padiglione 5, che nella prossima primavera verrà completamente ristrutturato. L'idea è quella di migliorare il collegamento con la struttura centrale, in modo tale da farne un'eccellenza di tutto il Lingotto. Ecco perché proprio il padiglione potrebbe ospitare un grandissimo marchio. L'ambizione di Gwm è tanta, così come la voglia di riportare il centro commerciale agli antichi fasti. All'estero il Lingotto è visto come una struttura affascinante, ora sono i torinesi che vanno convinti. La stazione della metropoliatana d'altra parte ha reso la zona ancora più accessibile e anche questo è un punto di forza su cui la proprietà vuole giocare. L'8 Gallery si prepara a un restyling completo.