15 novembre 2019
Aggiornato 23:30
Internet rete 5G

Internet, Appendino svela: «Torino la prima città in Italia a sperimentare la rete 5G»

La sindaca, tramite il suo profilo Facebook, ha ribadito la volontà di investire in infrastrutture e innovazione capace di attirare nuove imprese sul territorio

TORINO - Sarà Torino la prima città d'Italia a sperimentare la rete 5G. Una notizia sicuramente positiva e in parte inaspettata. L'accordo è stato annunciato nella tarda serata di ieri da Chiara Appendino, che sul suo profilo Facebook ha voluto informare i cittadini della stipula del protocollo firmato con Tim. Il capoluogo piemontese mira così ad attirare nuove imprese. Nello specifico, entro il 2018 circa 3.000 utenti potoranno usufruire della rete 5G, poi Tim realizzerà la prima rete commerciale aperta a tutti.

Appendino: "Tecnologia, informazione e più possibilità lavorative"
E pensare che qualche mese fa proprio l'amministrazione di Appendino era stata bollata da alcuni come "avversa" a internet, al wi-fi e più in generale all'innovazione. Un paradosso, se si pensa che sarà Torino la prima città in tutta Italia a sperimentare la nuova rete. La sindaca ha spiegato con orgoglio: «Internet è un mezzo potente e prezioso. Attraverso la rete si uniscono mondi lontani, si scambiano emozioni e si sviluppano possibilità lavorative. Con l'accesso a una rete solida si promuovono sviluppo, conoscenza, tecnologia, informazione e trasparenza». Pare dunque certa la volontà di creare un ecosistema a misura d'impresa, attrattivo e competitivo in modo tale da rendere più snello il lavoro delle realtà già presenti sul territorio e capace di attrarre nuove imprese.

Accordo stipulato tra Tim e il Comune di Torino
Il protocollo stipulato questa mattina dall'assessore all'Innovazione e Smart City Paola Pisano con Tim prevede la sperimentazione delle nuove infrastrutture, in grado di offrire prestazioni migliori rispetto all'attuale rete 4G. Un bel passo in avanti, in quanto la rete 5G consentirà a molti soggetti di connettersi simultaneamente, oltre ad essere più affidabile nella trasmissione di dati. Self-driving car, smart-traffic, domotica, cloud-computing e molto altro sono grandi passi avanti per la qualità della vita dei cittadini e per lo sviluppo delle imprese. «E' un'importante opportunià per la nostra Città, che vuol essere sempre più territorio aperto all'innovazione. E noi sapremo coglierla» annuncia Appendino.