17 novembre 2017
Aggiornato 22:00
Musei Reali

Musei Reali, all’Epifania ripartono le visite alle cucine reali e all’appartamento della regina

Cosa mangiavano il re e la regina ogni giorno? Come viveva Maria Teresa d’Asburgo? Visite speciali ogni venerdì, sabato e domenica

Le cucine reali e un dettaglio dell'appartamento della regina Maria Teresa d'Asburgo (© )

TORINO - L’Epifania porta con sé numerose novità dal punto di vista culturale. Una su tutte è senza dubbio l’opportunità offerta dai Musei Reali con «Curiosità a Palazzo», il programma che permette ai visitatori di scoprire ambienti solitamente non compresi nei normali percorsi di visita grazie alle visite guidate dai volontari dell’Associazione degli Amici di Palazzo Reale. Per l’occasione ripartono quindi le visite alle cucine reali e all’appartane to della regina Maria Teresa d’Asburgo. Chi non si è mai chiesto cosa mangiassero il re e la regina ogni giorno? 

Le Cucine Reali
Per il visitatore sarà quasi come intrufolarsi tra i fornelli un attimo prima dell’arrivo degli chef di corte, pronti ad armeggiare con luccicanti pentole e forme per budini da favola. Le cucine, situate nei sotterranei dell’ala di levante, sono state restituite al pubblico nel 2008 in seguito a un accurato lavoro di restauro che ha permesso di recuperare ambienti, arredi e utensili originali, tra i quali circa duemila pezzi in rame, dalle grandi pesciere agli stampi per dolci e biscotti. Le sale, suddivise per il servizio dei diversi componenti della famiglia reale, a partire dagli Anni Trenta del Novecento furono ripartite in Cucine Reali, per Vittorio Emanuele III ed Elena del Montenegro, e Cucine dei Principi di Piemonte, Umberto e Maria Josè.
Il percorso permette di conoscere alcune curiosità legate al cerimoniale della tavola e degli Uffici di Bocca (incaricati di sovrintendere le cucine e le preparazioni dei pasti), comprese ricette, mode e regole del cerimoniale del Palazzo che fu cuore del regno d’Italia.

Gli appartamenti della Regina Maria Teresa
Per la gioia di coloro che amano il Palazzo Reale di Torino e che vogliono scoprire ogni suo angolo prezioso, viene riproposta la visita guidata dell'appartamento della Regina Maria Teresa. I preziosi ambienti realizzati tra la fine del XVII e la prima metà del XVIII secolo, salini decorati dai più grandi artisti che lavorarono per Casa Savoia tra cui Pietro Piffetti, Francesco de Mura, Claudio Francesco Beaumont e Daniel Seyter. Realizzati per Vittorio Amedeo II e Carlo Emanuele III, a partire dal XIX vennero utilizzati dalle regine Maria Teresa d'Asburgo, moglie di Carlo Alberto, e Margherita di Savoia, moglie di Umberto I. Il pubblico sarà condotto alla riscoperta di quest'ultima fase storica dell'Appartamento, così come si poteva presentare durante i soggiorni torinesi della Prima Regina d'Italia.

Le visite si tengono ogni venerdì, sabato e domenica (ad eccezione della prima domenica del mese) alle ore 10-11-12-15-16-17; biglietto Euro 4 (per ciascuna area); non è necessaria la prenotazione; gruppi di massimo 25 persone.