24 giugno 2017
Aggiornato 10:30
Allerta ghiaccio

Dopo la neve spargisale attivi fino a tarda notte, ma c’è il pericolo di strade ghiacciate

La polizia municipale di Torino informa che il pericolo di ghiaccio persisterà almeno fino all’ora di pranzo. In città ieri si sono depositati 1-2 centimetri di neve, 2-4 centimetri in collina

L'incidente di fronte l'aeroporto di Caselle nella serata di ieri (© )

TORINO - Con ritardo rispetto alle feste natalizie, nella giornata di ieri è scesa la neve su Torino e la città si è rapidamente imbiancata sotto i fiocchi che via via si sono fatti più copiosi. Onde evitare disagi alla circolazione veicolare e problemi ai pedoni nelle principali piazze del centro, visto che si sono depositati al suolo 1-2 centimetri di neve in città e 2-4 centimetri sull’alta collina, i mezzi spargisale dell’Amiat sono entrati in azione e hanno lavorato fino a notte inoltrata.

Pericolo strade ghiacciate
A causa della bassa temperatura infatti, scesa nuovamente sotto lo zero termico nelle ore successive alla nevicata, si sono formati estesi tratti gelati. Secondo la polizia municipale il livello di pericolo di strade e marciapiedi ghiacciati risulta elevato in tutte le zone della città. Solo nel primo pomeriggio la situazione dovrebbe migliorare, quando il ghiaccio si scioglierà grazie all’innalzamento della temperatura atmosferica. Per oggi non sono previste precipitazioni, ma solamente un cielo nuvoloso.

Incidente a Caselle (foto)
Nonostante la prudenza degli automobilisti, nella serata di ieri si sono verificati diversi incidenti a causa delle strade ghiacciate. Uno di questo ha avuto luogo a Caselle Torinese, di fronte alla pista dell’aeroporto: una Fiat 500 è finita fuori strada. Sul posto sono intervenuti sia il carro attrezzi che ha rimesso la vettura in carreggiata e l’ha trainata via, sia il mezzo avanzato della Croce Rossa che ha portato conducente e passeggeri in codice verde al pronto soccorso di Ciriè per essere medicati.