8 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
Da Brescia a Torino

Muore una bambina di 5 anni per malnutrizione, «era completamente disidratata»

Vedendo la figlia peggiorare, i genitori si erano messi in viaggio da Brescia a Torino. Arrivati a Novara però sono scesi d’urgenza per andare al pronto soccorso. Ma era troppo tardi

TORINO - Una bambina di 5 anni di origine marocchina è morta all’ospedale Maggiora di Novara «a seguito delle complicazioni dovute a uno stato di salute precario». A uccidere la piccola, che con i genitori stava raggiungendo in treno Torino da Brescia, non è stato alcun virus o malattia rara ma, secondo i medici, si sono rivelati «gravi sintomi di disidratazione e malnutrizione». E infatti le condizioni della piccola da qualche giorno pare che si fossero aggravate e non di poco: ecco perché la mamma e il papà si erano messi in viaggio verso il capoluogo piemontese dove ci sono alcuni parenti. Ma in treno la bambina ha avuto un ulteriore peggioramento che ha convinto i genitori a scendere alla stazione di Novara e portarla subito in ospedale.

Inchiesta e fuga dei genitori
La bambina non ce l’ha fatta. Saputa della morte della figlia, i genitori sono spariti  e il perché sarebbe riconducibile alla mancanza del permesso di soggiorno, nonostante vivessero a Brescia da anni. Intanto la magistratura ha aperto un’inchiesta per far chiarezza sul decesso ed è stata già disposta l’autopsia.