19 dicembre 2018
Aggiornato 02:00

Ladri traditi dai pantaloni sporchi di fango, nei guai un 24enne e un minorenne

I poliziotti li hanno fermati per un normale controllo, ma i giovani sono stati traditi dai vestiti sporchi e dalle giustificazioni mal formulate
Le batterie recuperate dagli agenti del Commissariato Barriera Milano
Le batterie recuperate dagli agenti del Commissariato Barriera Milano ()

TORINO - Quando li hanno bloccati erano ancora tutti sporchi di fango e completamente fradici: due giovani ragazzi rumeni, fermati per un normale controllo, sono finiti nei guai per aver trafugato ben 25 batterie d’auto. Uno dei due, un ragazzo di 24 anni, è stato arrestato per il reato di furto aggravato mentre l’altro, un minorenne, è stato denunciato per il medesimo reato.

Il controllo e la scoperta delle batterie
Tutto è nato quando gli agenti del Commissariato Barriera Milano hanno notato i due soggetti a bordo di un’auto con targa francese in piazza Sofia. Una volta scesi, i due ragazzi erano fradici e sporchi di fango. Una circostanza che ha insospettito gli agenti, che nel bagagliaio hanno rinvenuto ben 25 batterie d’auto nascoste sotto delle coperte. Il 24enne ha provato a giustificarsi affermando di averle acquistate il giorno prima da un cittadino extracomunitario a 65 euro. Una versione che non ha convinto i poliziotti: è bastato un rapido controllo per capire come le batterie fossero state rubate il giorno prima in un deposito della zona.