19 dicembre 2018
Aggiornato 00:00

Dramma al Carrefour, studentessa si toglie la vita davanti a tutti i clienti

Ha preso una scatoletta di tonno, l’ha aperta e ha utilizzato la parte tagliente per recidersi la carotide. Non sono serviti a nulla gli immediati soccorsi

BUROLO - Un gesto improvviso, un dramma che si è consumato davanti a tanti testimoni involontari che si trovavano al supermercato solamente per fare la spesa. In questa circostanza questa mattina, nel Carrefour di Burolo Canavese intorno alle 10.30, si è tolta la vita una ragazzina di appena 25 anni: era in coda in cassa con la madre sessantenne quando ha preso una scatoletta dal carrello, probabilmente di tonno, l’ha aperta e si è recisa la carotide. Immediati i tentativi di soccorso, in primis da parte di due medici che si trovavano nei paraggi, ma per la giovane non c’è stato assolutamente nulla da fare, è deceduta al supermercato stesso. Sul «perché» del gesto ancora non c’è nulla di certo. Una prima ipotesi vorrebbe che la ragazza abbia discusso con qualcuno vicino al carrello, forse con la madre stessa. Indagano i carabinieri.