19 dicembre 2018
Aggiornato 00:30

Follia di un 18enne: ruba una 500 Enjoy e dà vita a un inseguimento con la polizia

Il giovane, dopo una breve fuga a piedi, è stato fermato dagli agenti della Squadra Volanti: a segnalare il furto è stata la società di car sharing stessa
Continuano gli episodi di delinquenza legati alle auto del car sharing Enjoy
Continuano gli episodi di delinquenza legati alle auto del car sharing Enjoy ()

TORINO - Che le auto Enjoy sino ormai entrate nel mirino dei malviventi è ormai cosa nota. Questa volta, è stata la società di car sharing stessa a segnalare alla polizia il probabile furto di una delle proprie auto, uscita fuori dall’area di competenza e priva della relativa chiave d’accensione. L’intuizione si è rivelata corretta: il mezzo era stato effettivamente rubato due soggetti.

La fuga e il fermo del 18enne
Gli agenti della Squadra Volanti li hanno intercettati a bordo della 500 in via Bologna. L’auto, alla vista dei poliziotti, ha arrestato immediatamente la corsa e i due malviventi hanno subito tentato la fuga a piedi. Uno di loro, un ragazzo di 18 anni, è stato bloccato. I successivi controlli hanno permesso di evidenziare come lo stesso soggetto si fosse reso protagonista di un furto analogo poco tempo prima. L’auto Enjoy è risultata palesemente rubata, con evidenti segni di forzatura sulla carrozzeria. Il ragazzo è stato sottoposto a fermo di indiziato per ricettazione in concorso con persona rimasta ignota. Una cosa è certa: continua a dare i suoi frutti la collaborazione in atto fra la Polizia di Stato e le società di car sharing cittadine, volta al contrasto del fenomeno dei furti delle autovetture a noleggio.