18 dicembre 2018
Aggiornato 23:30

Ruba il cellulare a un conoscente e gli estorce denaro, arrestato dalla polizia

Gli ha sottratto il telefono cellulare mentre lo ha accompagnato a casa e poi gli ha chiesto 180 euro per la restituzione. All’appuntamento si è però presentata la polizia
Ruba il cellulare a un conoscente e gli estorce denaro
Ruba il cellulare a un conoscente e gli estorce denaro ()

TORINO - Ha rubato il cellulare a un suo conoscente con l’obiettivo di estorcergli del denaro per la sua restituzione. Ma all’appuntamento concordato si è presentata la polizia e invece dei soldi ha ricevuto un paio di manette al polso. E’ stato così tratto in arresto un ragazzo gabonese che inizialmente si era dichiarato minorenne e poi, dopo accertamento, è risultato avere più di 18 anni.

Il furto dopo la discoteca
Dopo una serata in discoteca il gabonese ha accompagnato in auto il conoscente a casa. Prima di scendere gli ha sottratto il telefono cellulare ed è andato via a tutta velocità: la vittima è comunque riuscita a contattare la polizia e raccontare loro quanto appena accaduto e, tramite un giro di telefonate è riuscita a risalire al malfattore.

Il finto appuntamento e l’arresto
Vittima e ladro si sono accordate: la restituzione del cellulare in cambio di 180 euro. All’appuntamento però non si è presentato lui, ma gli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia che hanno fermato l’estorsore. Quest’ultimo, che aveva due differenti alias, aveva a carico un ordine di espulsione e diversi precedenti in materia di stupefacenti. Per lui è scattato l’arresto per tentata estorsione e la denuncia per ricettazione e falsa attestazione delle proprie generalità.