27 maggio 2020
Aggiornato 01:30
Cronaca

San Salvario: stop alla vendita abusiva di alcolici, chiuse sei attività

La Polizia ha intimato la chiusura di sei attività commerciali nel quartiere di San Salvario. L'assessore al Commercio è soddisfatto del lavoro svolto per superare i problemi di ordine pubblico in zone difficili della città

TORINO -  Intimata la chiusura, da una a due settimane, per sei attività commerciali del quartiere di San Salvario. Si tratta di un minimarket e altri negozi dislocati nel quartiere diventato ormai simbolo della movida torinese. I gestori delle attività sarebbero incorsi in numerose contravvenzioni relative alla vendita abusiva di alcolici. Così il minimarket di via Gallliari 11, i locali di via Berthollet 4, via Galliari 4, via Belfiore 4, via Principe Tommaso 27 e via Nizza 7 e di via Saluzzo 32, per ora, rimarrano chiusi.

Le operazioni della polizia municipale in San Salvario
Il comandate della Polizia Municiale, Alberto Gregnanini spiega che: "Questi provvedimenti sono il risultato della puntuale e continua azione di controllo nella zona della movida a San Salvario, che quotidianamente svolgono i nostri agenti in collaborazione con le altre Forze dell’ordine». Allo stesso modo, l'assessore al Commercio, Alberto Sacco, risulta soddisfatto del lavoro svolto dalle forze dell'ordine. "Passo dopo passo, con un lavoro coordinato svolto dagli uffici comunali del Commercio e dalla Polizia municipale con le altre Forze dell’ordine", commenta Sacco, "agiamo per dare garanzie di legalità e tutelare tutti gli operatori commerciali e i gestori di pubblici esercizi che svolgono la loro quotidiana attività nel pieno rispetto delle regole. La chiusura temporanea di alcuni negozi a San Salvario per la vendita abusiva di bevande alcoliche è il frutto di questo impegno e, al contempo, indica che la strada intrapresa porta verso l’adozione di provvedimenti strutturali, che consentano di superare concretamente i problemi di ordine pubblico in zone particolarmente difficili della città.»