12 dicembre 2018
Aggiornato 19:00

Tre giorni «di-vini» alla palazzina di caccia di Stupinigi, prima edizione del Salone del Vino

Tra degustazioni a tema e cene con menù d'eccellenza il Salone del Vino inaugura la sua prima stagione alla palazzina di caccia di Stupinigi. A partire da venerdì 17, fino a domenica 19 febbraio per una tre giorni no stop
Salone del Vino: a partire da venerdì 17, fino a domenica 19 febbraio per una tre giorni no stop
Salone del Vino: a partire da venerdì 17, fino a domenica 19 febbraio per una tre giorni no stop ()

TORINO - Due i protagonisti: da un lato le eccellenze vinicole italiane e internazionali, dall'altro la splendida cornice della palazzina di caccia dello Juvarra. Un'accoppiata vincente per la prima edizione del Salone del Vino. Una tre giorni in cui assaporare gli aromi di vini accuratamente selezionati da oltre 50 cantine provenienti da tutta Italia e dall'estero. Si taglia il nastro di inizio venerdì 17 febbraio e si proseguirà fino a domenica 19. 

I luoghi dell'evento
L'evento si svolgerà tra le due citroniere della Palazzina. Si tratta delle antiche serre dove venivano stipati gli agrumi nei mesi invernali, accanto alle scuderie. In una di queste, sarà allestita la degustazione, i banchetti di finger food e i corsi da sommelier. Nell'altra invece le  aziende presenti esporranno i loro prodotti in vendita e sarà possibile fermarsi per un aperitivo o per la cena. L'accesso a entrambi gli spazi sarà completamente gratuito per tutti e tre i giorni. Non mancherà l'intrattenimento musicale finalizzato a esaltare il felice connubio tra l'arte del vino e l'architettura. 

Degustazioni
Per iniziare il percorso di degustazione sarà necessario munirsi di scontrino alle casse centrali. Saranno messi a disposizione biglietti validi per più assaggi e, a ogni avventore, verrà consegnato un calice e un porta calice marchiati Salone del Vino, in cui i sommelier avranno cura di versare i vini da assaggiare.
Durante questi tre giorni di maratona vinicola i rappresentanti della Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, delegazione di Torino) propongono inoltre dei percorsi tematici di degustazione che si svolgeranno nella suggestiva Sala dei 
Camini. Il percorso inizierà dall’esame organolettico dei vini e si completerà con la storia, la produzione, le emozioni e la sensorialità che trasmette il «nettare degli Dei». Ogni appuntamento, della durata di un’ora, prevederà una degustazione di rossi o bianchi con un accompagnamento di cibo dolce o salato, al costo di 20 euro. Per info e prenotazioni chiamare il numero 345 42 89 359.

Pranzo e cena
Detto questo, chi non vorrebbe cenare in una location dichiarata patrimonio dell’umanità dall'UNESCO? Il Salone pensa anche a questo, offrendo la possibilità di cenare o pranzare all'interno della residenza sabauda per immergersi completamente nella tradizione dei banchetti a Palazzo del ‘700. Tra salciccia di Bra e gianduiotti adagiati su crema di Barolo chinato vi farete cullare dalle atmosfere d'altri tempi di una delle gemme architettoniche più belle del torinese. Il tutto, ovviamente, innaffiato da ottimo vino.