19 dicembre 2018
Aggiornato 03:00

Messa in sicurezza della ciminiera di corso Orbassano, limitazioni della viabilità

Hanno inizio i lavori per la messa in sicurezza della ciminiera dell'ex ospedale di corso Orbassano. Per svolgere i lavori di smantellamento in sicurezza si interviene sulla viabilità del corso e sull'attraversamento pedonali

TORINO - La ciminiera di corso Orbassano è un edificio in mattoni ormai caduto in disuso che fu, in passato, utilizzato come centrale termica dell'ospedale militare "Alessandro Riberi». Durante la riunione tecnica, tenutasi presso il polo gestito dalla Scuola di Applicazione (già Caserma Riberi)  sono state stabilite le modalità operative per la definitiva messa in sicurezza dello stabile. Rappresentanti dell’Esercito, Vigili del Fuoco, Comune di Torino, Polizia Municipale e Scuola Materna «C. Collodi» hanno preso parte al tavolo dei lavori. La decisione di procedere con le operazioni si colloca in un più ampio piano di gestione delle risorse da parte dell'Esercito. In questo modo, si ritiene che sarà possibile evitare eventuali spese future di intervento sullo stabile.

Modalità di smantellamento
I lavori inizieranno nei prossimi giorni e si articoleranno in due fasi: durante la prima settimana sarà smantellata la parte sommitale della struttura, successivamente sarà completata la demolizione della ciminiera. Uno pensiero prioritario va alla sicurezza degli operatori e dei cittadini. Si agirà innanzitutto limitando la circolazione stradale di corso Orbassano, riducendo la viabilità a una sola carreggiata. Anche il transito pedonale subirà una limitazione nell'ottica di poter agire in piena sicurezza.