12 dicembre 2018
Aggiornato 19:00

Lo smog ferma ancora le auto: mercoledì 22 febbraio «stop» ai Diesel Euro 4

Nonostante le misure adottate, i valori di Pm10 continuano a essere ben oltre i valori consentiti. Ma c’è di più: le previsioni dell’Arpa annunciano un peggioramento della situazione
L'aria di Torino è sempre più irrespirabile
L'aria di Torino è sempre più irrespirabile ()

TORINO - La qualità dell’aria non migliora e le auto si fermano ancora. Nonostante i provvedimenti presi, la giornata di martedì (la seconda di blocco esteso ai Diesel Euro 4) è stata la peggiore dell’ultima settimana. Ciononostante, poco fa il Comune di Torino ha ufficializzato un’ulteriore blocco della circolazione per domani, mercoledì 22 febbraio.

Mercoledì e giovedì previsioni pessime
Anche domani dunque, il traffico veicolare sarà interdetto ai veicoli Diesel sotto l’Euro 4 e alle vetture Benzina, Gpl e Metano Euro 0. Circa 100.000 le automobili ferme. Per quanto riguarda le vetture private, il blocco sarà attivo dalle 08:00 alle 19:00, mentre per i veicoli adibiti al trasporto persone la circolazione sarà interdetta dalle 08:30 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 19:00. Capitolo previsioni: i dati rilasciati dall’Arpa, purtroppo, non lasciano ben sperare. Invece che scendere sotto i 50 μg/m³, le Pm10 dovrebbero toccare quota 85 e 83 sia mercoledì che giovedì: una situazione a dir poco allarmante, per la quale non sembra mai arrivare una soluzione.