19 dicembre 2018
Aggiornato 00:30

Amazon spopola in Italia, in arrivo 600 assunzioni: a Torino il nuovo centro di sviluppo

Jeff Bezos: «Torino è stata scelta per la quantità di talenti a cui poter attingere e per la vicinanza alle università”»
Amazon assumerà 600 persone in Italia
Amazon assumerà 600 persone in Italia ()

TORINO - «Il passo di sviluppo sperimentato sin ora in Italia è impressionante»: parola di François Nuyts, country manager in Italia e Spagna di Amazon. Gli affari nel Bel Paese dell’azienda di commercio elettronico statunitense stanno andando a gonfie vele, motivo per cui Amazon ha deciso di rinnovare il proprio impegno in Italia, dove sono previste 600 nuove assunzioni full time.

600 assunzioni in Italia, 15.000 in Europa
Le assunzioni in Italia, parte di un progetto più ampio europeo capace di generare 15.000 nuove posizioni, avverranno nel 2017 in tutta la penisola: tra le città che beneficeranno di questa novità in arrivo c’è anche Torino, sede scelta per il nuovo centro di sviluppo nel settore dell’intelligenza artificiale. Il successo dell’azienda statunitense sembra davvero senza limiti: «Anche le famiglie si stanno rivolgendo in misura crescente al canale online per i propri acquisti» commenta Nuyts. Le seicento assunzioni promesse in Italia riguardano peraltro posizioni più che mai varie: ingegneri, persone alla prima esperienza lavorativa e impiegati per i centri di distribuzione.

Perché il centro di sviluppo a Torino
Come specificato lo scorso luglio, il centro di sviluppo torinese si occuperà di sviluppare le capacità di apprendimento automatico per l’assistente vocale di Amazon, attualmente disponibile solo in lingua inglese. una bella svolta, dunque. A spiegare la scelta torinese dell’azienda è lo stesso Ceo di Amazon, Jeff Bezos: «Torino è stata scelta per la quantità di talenti a cui poter attingere e per la vicinanza alle università»