17 dicembre 2018
Aggiornato 13:30

Pugno in pieno volto al poliziotto, un inseguimento in via Ormea finisce con un arresto

In manette un senegalese di 31 anni. La polizia ha iniziato a seguirlo dopo che, con un grappo di connazionali, alla vista della divisa aveva provato a dileguarsi

TORINO - Per fuggire dalla polizia, che insospettita dal suo comportamento aveva iniziato a seguirlo, un senegalese di 31 anni, già noto per diversi precedenti e per un obbligo di presentazione in polizia giudiziaria, ha sferrato un pugno in volto a un agente che, nonostante il colpo, è riuscito ugualmente a fermarlo e arrestarlo. Il tutto è avvenuto in via Ormea, nel quartiere San Salvario. I poliziotti avevano dapprima notato alcuni cittadini stranieri stazionare in zona e il loro comportamento li aveva indotti a controllare meglio, ma questi alla vista della divisa si sono divisi. Gli agenti hanno quindi seguito quello che si era allontanato più velocemente.

Frattura al naso
L’inseguimento per via Ormea si è concluso quando il poliziotto, appartenente al Commissariato «Barriera Nizza», ha raggiunto lo straniero e, nonostante il pugno che gli ha causato una frattura scomposta al setto nasale, lo ha fermato e ammanettato. Le accuse sono di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.