19 giugno 2019
Aggiornato 09:01
Cronaca

Carnevale d’Ivrea, numeri da record: oltre 60.000 persone in due giorni e tanti contusi

Grande successo di pubblico per una festa che continua ad attirare turisti da ogni parte del mondo. Oggi il giorno conclusivo della battaglia, i vincitori verranno proclamati nel tardo pomeriggio

IVREA - O lo ami o non lo capisci. Il Carnevale d’Ivrea è così. Impossibile però smentire il successo che questa tradizione antichissima continua ad avere nel corso degli anni: i turisti arrivano da ogni parte del mondo e ogni piemontese che si rispetti, almeno una volta nella vita, ha voluto partecipare a questi giorni di festa. E’ così anche quest’anno, con numeri da record in merito alle presenze nell’edizione del Carnevale 2017: i primi due giorni di battaglia hanno visto la partecipazione di oltre 60.000 persone. In attesa della giornata conclusiva di oggi, si può già parlare di successo eclatante.

Tanti i contusi, pochi feriti in ospedale
Come di consueto, nel tardo pomeriggio di Martedì Grasso verranno proclamati i vincitori della battaglia delle arance. I primi due giorni, anche grazie alle belle giornate di sole e alle temperature miti, hanno visto un incremento della partecipazione rispetto alla passata edizione e questo è senz’altro un successo per tutto il Carnevale Storico d’Ivrea. Non manca ovviamente la «conta dei feriti»: 174 i contusi nella prima giornata di battaglia, 138 in quella di lunedì. Poche le persone trasportate in Pronto Soccorso: nella maggior parte dei casi sono bastate le cure sul posto dei medici della Croce Rossa. Molto apprezzata invece Domenica Venditti, la Mugnaia. Nata e cresciuta a Ivrea, dirigente della filiale della Banca Sella di corso Vercelli, ha riscosso il favore di tutti gli eporediesi con la sua bellezza e simpatia.

CARNEVALE D’IVREA, GLI SPRECHI DI ARANCE? UNA BUFALA: IL NOSTRO SPECIALE