22 giugno 2017
Aggiornato 16:13
Cronaca

Rissa fuori da un locale in via Guido Reni: agente di polizia colpito nella zuffa

Gli uomini del commissariato di Barriera Nizza sono intervenuti per sedare una rissa fuori da un locale. Il proprietario costretto alla chiusura dell'esercizio per sette giorni

TORINO - La discussione si è accesa in un locale di Barriera qualche giorno fa: alcuni uomini di origine rumena e moldava hanno iniziato una rissa terminata con l'arrivo delle forze dell'ordine. Il proprietario del locale ha avvisato il commissariato di "Barriera Nizza", il quale ha inviato immediatamente sul posto alcuni agenti per monitorare la situazione. Al loro arrivo i poliziotti hanno identificato gli individui molesti, uno dei quali stringeva in pugno un taglierino e stava minacciando un altro soggetto steso a terra. Alla vista degli agenti l'uomo ha gettato l'arma e ha continuato a colpire la vittima con pugni e calci. A quel punto gli agenti sono intervenuti per fermare l'aggressore e, nel parapiglia generale, uno di loro è stato colpito alla mandibola. L'aggressore, un rumeno di 28 anni, è stato infine arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per rissa.

La chiusura del locale
Poco dopo un'auto con a bordo quattro uomini, tutti di origine albanese, si è fermata davanti al locale. I quattro hanno puntato diretti in direzione del gruppetto e degli agenti con il chiaro intento di proseguire quanto iniziato dai primi. Udite però le sirene di altri equipaggi inviati dal commissariato si sono dati alla fuga precipitosamente. Il giorno successivo gli agenti hanno riconosciuto uno dei soggetti che avevano preso parte allo scontro: un cittadino albanese classe 1975, denunciato anch'egli per rissa. E' infine stato notificato al titolare del locale il decreto emesso dal Questore di Torino che impone la sospensione della licenza per la somministrazione di cibi e bevande, con conseguente ed immediata chiusura al pubblico dell’esercizio per 7 giorni.