17 gennaio 2020
Aggiornato 13:30
Viaggi

La rivincita del Sud: boom di prenotazioni per i voli da Torino verso il Meridione

Le attenzioni dei viaggiatori torinesi sono rivolte al Sud Italia. L'ENAC rende note le tratte in partenza da Caselle che hanno superato i 100mila passeggeri 

TORINO - E' cresciuto del 7% il numero di passeggeri che quest'anno sono partiti dall'aeroporto di Torino Caselle: si contano circa 2 milioni di viaggiatori nel 2016. Guardando ai dati più da vicino, sono stati i voli diretti verso il Sud d'Italia ad aver registrato l'impennata maggiore. Roma, Catania, Napoli, Palermo, Bari, Lamezia e Trapani sono state, secondo quanto reso noto dall'ENAC, le rotte preferite da oltre 100mila passeggeri in partenza da Torino. Il 2017 sarà ancora un anno di forte crescita per i voli nazionali, fanno sapere dall'ENAC: Blueair potenzierà le rotte per Catania, Bari, Alghero e Lamezia, mentre Ryanair continuerà a crescere su Bari e raddoppierà i voli su Palermo.

Torino-Roma
La tratta aerea che da Torino porta a Roma è risultata essere la rotta principale in partenza dell'aeroporto di Caselle, oltre a classificarsi ottava nella graduatoria nazionale per quantità di passeggeri trasportati. Tuttavia l'ENAC ha rilevato una lieve flessione relativa all'anno passato, stimata in circa 30mila passeggeri in meno.  A cosa può essere dovuta tale contrazione? In primo luogo, il servizio ferroviario che collega il capoluogo piemontese alla capitale si è reso negli anni sempre più competitivo, dopodiché va tenuto conto del fatto che i transiti da Fiumicino per raggiungere il Sud d'Italia hanno subito un calo in favore dei voli diretti.

Le rotte secondarie
Blueair e Ryanair rivendicano il merito dell'aumento dei voli verso il meridione. Tra tutti spicca Catania che, con un aumento del 24%, torna sopra i 300mila passeggeri e Lamezia che sfonda la barriera dei 100mila viaggiatori. Al di sotto di tale soglia restano Alghero, Cagliari, Olbia, Reggio Calabria, Brindisi, Pescara e Lampedusa. Si tratta di rotte secondarie, fortemente trafficate durante la stagione estiva ma che, nonostante ciò, non riescono a superare l'asticella del 100mila. Questo appare strano soprattutto per quanto riguarda la rotta Torino-Cagliari: tratta di grande rilevanza, operata da ben due vettori, Volotea e Meridiana.