16 novembre 2019
Aggiornato 01:00
Scuole

Le scuole torinesi? Sempre più tecnologiche: in arrivo 300 computer gratuiti

Il progetto «Scuola 2.0» prevede la donazione di cento apparecchi ogni anno, per tre anni. A beneficiarne saranno alcune scuole dell’obbligo della città

TORINO - Trecento computer donati gratuitamente agli istituti scolastici torinesi. E’ stato approvato ieri mattina l’accordo tra la Giunta comunale e Reply S.p.a., che prevede la donazione di 300 pc agli istituti scolastici torinesi. L’intesa, allargata al Comitato Ict e Politecnico di Torino, farà si che ogni anno (per tre anni) verranno consegnati 100 computer alle scuole dell’obbligo cittadine.

L'obiettivo della Giunta? Pc per più scuole
Il progetto pilota, già avviato nel 2014 con lo stesso Comitato e la Fondazione Boealla, era stato pensato per sviluppare un nuovo modello di didattica digitale in 12 scuole. L’assessore all’Innovazione Paola Pisano e quello all’Istruzione scolastica Federica Patti intendono fare di più, estendendolo a un numero più ampio di scuole: «Il costante cambiamento dei metodi di apprendimento e insegnamento, necessita di poter accedere a uno scambio di informazioni in modo rapido» fanno sapere dagli assessorati. I computer che arriveranno nelle scuole sono pc usati, ma di ottimo livello tecnologico: prima di essere donati, verranno ricondizionati nella parte hardware e nel software, con l’installazione di un sistema operativo e applicativi open source dal Politecnico di Torino.