22 giugno 2021
Aggiornato 12:00
Polizia municipale

Bici con motore a 250 watt, serena e lampeggiante: il centro è controllato dai vigili ciclisti

Il 16 marzo 2016 venivano consegnati i nuovi mezzi, dotati di motore a 250 watt e complete di sirena bitonale con lampeggiante blu. I vigili in questione controllano la città di bicicletta presidiando soprattutto le strade del centro

TORINO - E’ passato un anno da quando la polizia municipale ha ricevuto le nuove biciclette a pedalata assistita con cui muoversi agilmente e controllare in particolare il centro cittadino e le aree pedonali. Era il 16 marzo 2016 e oggi, dodici mesi dopo, sono una ventina gli agenti che ogni giorno si spostano per la città sui nuovi mezzi a due ruote, dotati di motore a 250 watt e complete di sirena bitonale con lampeggiante blu. D’inverno i vigili vestono con la divisa lunga e il caschetto regolamentare, quando fa più caldo l’uniforme cambia e spuntano gli shorts.

Controlli in centro
Gli agenti di polizia municipale che controllano la città di bicicletta presidiando soprattutto le strade del centro, a partire dalle isole pedonali e dagli spazi verdi, vigilando sulla sicurezza e sul rispetto delle regole. A qualcuno sarà capitato anche di vederli nei pressi delle piste ciclabili, dove, contrariamente a quanto alcuni pensano, vigono regole precise: a partire da quella che proibisce il percorrerle contromano, in quei tratti dove sono sdoppiate sui lati opposti del viale a seconda del senso di marcia, come corso Francia o, in periferia, corso Cosenza. Ma pure su quelle a corsia unica, come via Bertola, occorre tenere la destra. Anche viaggiare sui marciapiedi, sia pure a bassa velocità, rappresenta una violazione del Codice della strada. Gli agenti ciclisti sono lì per ricordarlo.