22 giugno 2017
Aggiornato 16:00
Uovo di Pasqua Torino

Dolcezza unica al mondo e una curiosa sorpresa: l’uovo di Pasqua è nato a Torino

Non poteva che arrivare da Torino, patria del cioccolato, l’invenzione dell’uovo di Pasqua. Furono infatti i maestri cioccolatai torinesi, negli anni 20, a brevettare la prima macchina per modellarli

L'uovo di Pasqua? E' nato a Torino (© )

TORINO - Torino città curiosa, Torino città… golosa. Non poteva che nascere all’ombra della Mole Antonelliana l’uovo di Pasqua. Quello che oggi è uno dei simboli per antonomasia della Pasqua, ha una storia secolare che affonda le sue radici nella passione e tradizione unica dei maestri cioccolatai torinesi. Un buonissimo cioccolato all’esterno, una curiosa sorpresa all’interno. L’uovo di Pasqua è nato qui, ma in pochi lo sanno.

Da Luigi XVI a via Roma
Prima di raccontare questa storia torinese, dobbiamo fare due passi indietro nel tempo e tornare nel regno di Luigi XIV (1638-1715). Fu lui a ricoprire per primo le uova con la cioccolata, ma senza un grande seguito. Diversa la situazione a Torino: nel 1725, una titolare di una bottega in via Roma, la vedova Giambone, riempì alcuni gusci vuoti con del cioccolato liquido. Il risultato? Alcune magnifiche uova di Pasqua, esposte in vetrina al fianco di una gallina ruspante. 

A Torino la prima macchina per produrre uova di Pasqua
I primi cenni di uova li troviamo quindi nel ‘700, ma è negli anni ’20 del XX secolo che la storia delle uova di cioccolato si «fonde» (nel vero senso del termine) con la città di Torino: nella casa Sartorio infatti, alcuni maestri cioccolatai torinesi brevettarono un sistema per modellare con il cioccolato delle forme vuote. Veri e propri stampi posti nella macchina, fatti ruotare e rivoluzionare, fino ad essere coperti uniformemente. Le sorprese vennero invece introdotte nel 1925: confetti, regali costosi, oggetti semplici e zuccherini principalmente.

L'uovo di Pasqua oggi
Ovviamente, con il passare del tempo, il concetto di uovo di Pasqua è cambiato. Una volta la domanda era una sola: al latte o fondente? Oggi invece si possono trovare decine e decine di varianti. Torino, come spesso accade, può però vantare con certezza le prime uova di Pasqua in Italia e (con ogni probabilità) in tutto il mondo e non è un caso che sia stata l'azienda Ferrero a fare inventare e produrre l'ovetto kinder, dolcezza da gustare anche fuori dal periodo di festa. Insomma, l'uovo di Pasqua non è altro che l’ennesimo primato di una terra dall’enorme cultura gastronomica.