18 agosto 2019
Aggiornato 02:30
Corso Massimo d'Azeglio

Trova la fidanzata in discoteca con un altro, lo aspetta all’uscita e lo accoltella

Il tentato omicidio è avvenuto all’alba di domenica dopo una lunga notte nella discoteca Life di corso Massimo d’Azeglio. L’aggressore, un italiano residente a Settimo Torinese, è stato arrestato poco dopo i fatti

TORINO - Tentato omicidio nel week end all’uscita della discoteca Life di corso Massimo d’Azeglio. Nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 5.50, un italiano di 37 anni ha accoltellato un amico marocchino trentaduenne della sua fidanzata perché li aveva trovati insieme all’interno del locale quando è arrivato. In preda a un raptus di gelosia l’aggressore, residente a Settimo Torinese, ha aspettato l’uscita dalla discoteca per impugnare un coltello e colpire con più fendenti il magrebino, ferendolo alla coscia, all’addome e sfiorandogli l’arteria femorale.

La corsa in ospedale e l’arresto
Subito dopo averlo colpito, il trentasettenne italiano è fuggito a bordo di uno scooter. In corso Massimo d’Azeglio sono arrivati i carabinieri della Stazione di San Salvario e del Nucleo Radiomobile che, grazie alla testimonianza di diverse persone che avevano assistito ai fatti, sono riusciti a ricostruire la vicenda e a fermare poco dopo l’aggressore. Per lui sono scattate le manette per tentato omicidio. Negli stessi attimi la vittima è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Molinette dove i medici lo hanno giudicato non in pericolo di vita.