5 luglio 2020
Aggiornato 21:00
Cronaca

Le domeniche ecologiche non risparmiano nessuno: «Cari torinesi non morite durante il blocco delle auto»

Le imprese delle Onoranze Funebri chiedono all'assessore Giannuzzi una deroga al blocco delle auto per poter svolgere il loro lavoro con mezzi diversi dal carro funebre. La richiesta viene negata
Le imprese delle Onoranze Funebri chiedono una deroga al blocco delle auto
Le imprese delle Onoranze Funebri chiedono una deroga al blocco delle auto ANSA

TORINO - A far notare la contraddittorietà del provvedimento è stato il capo gruppo del Pd, Stefano Lo Russo, in Sala Rossa. Le imprese delle Onoranze Funebri cittadine si sono infatti rivolte all'assessore all'ambiente, Stefania Giannuzzi, per ottenere una deroga al blocco imposto al traffico durante le domeniche ecologiche per i loro operatori. L'assessore ha opposto un secco rifiuto, argomentando che le attività preliminari al funerale, come ad esempio il trasporto del feretro e delle attrezzature non possono essere considerate "di pronto intervento".

I carri funebri possono circolare
Attualmente, durate le domeniche in cui viene sancito il blocco delle auto, viene fatta eccezione per la circolazione dei carri funebri. «Peccato che la domenica, sembrerà strano all'Assessora grillina»,  tuona Lo Russo su Facebook, «non ci sono i funerali». La necessità delle imprese funebri di ottenere una deroga del blocco sarebbe legata alle esigenze di lavoro del personale: tutte quelle operazioni di trasporto di materiali presso la casa del defunto che, generalmente, non vengono effettuate con il carro funebre ma con mezzi diversi, meno ufficiali, per così dire. «Quindi cari torinesi», continua ironico il capogruppo del Pd, «sperate di non aver bisogno di servizi funebri durante le domeniche di blocco del traffico».

Risposta dell'assessore Giannuzzi

Risposta dell'assessore Giannuzzi (© )