19 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Storie di Torino

La più bella casa di Torino: se la contendono Cit Turin e San Donato

Abbiamo voluto fare un viaggio tra i più bei palazzi della nostra città per proporvi la nostra idea di quale sia la più bella casa di Torino. Siete d'accordo?

TORINO - Che la bellezza sia una cosa soggettiva è indubbio, che casa propria appaia ai nostri occhi sempre la più affascinante è, allo stesso modo, fuori discussione. Eppure, alla domanda «Qual è la casa più bella del reame?», noi abbiamo voluto provare a rispondere ugualmente. Scegliere, a onor del vero, non è stato semplice, ma alla fine il fascino di un palazzo privato ha eclissato tutti i rivali. Stiamo parlando di Casa Fenoglio-La Fleur.

La regina dello stile Liberty
La palazzina, che si trova in via Principi d'Acaja, angolo corso Francia, è stata costruita nel 1902, dall'architetto torinese Pietro Fenoglio ed è una delle massime espressioni in Italia dello stile Liberty. Non solo, Casa La Fleur tiene il passo con le migliori espressioni internazionali in campo di Art Nouvea, gusto architettonico giunto in città in occasione dell’Esposizione Internazionale di Arte Decorativa Moderna del 1902. La casa nasce per uso abitativo e per ufficio, secondo lo stile dei nostri vicini francesi, ma il suo ideatore non vi abitò a lungo. Dal portone principale, collocato al civico 11 di corso Francia, si entra in un androne finemente disegnato attraverso portoni di legno originali e perfettamente conservati. Lasciano poi senza parole le vetrate policrome e i dettagli in ottone delle maniglie e dei corrimano. A colpire più di ogni altra cosa però è la straordinaria torre-bovindo angolare, sovrasrata dal magnifico rosone, vero marchio di fabbrica dello stile Liberty europeo.

Contesa tra Cit Turin e San Donato
Casa Fenoglio, poi La Fleur (dal nome dell'acquirente francese che la comprò) gode di una posizione invidiabile: su corso Francia, al confine del centro storico di Torino. Situata a tutti gli effetti in quartiere San Donato, sul lato Nord del corso, la casa guarda tuttavia a Cit Turin, uno dei quartieri meno estesi della città ma, al contempo, uno dei più fascinosi. In Cit Turin si trovano inoltre moltissimi altri edifici di stile liberty, tra cui anche Casa Maciotta ed il Palazzo della Vittoria (detto anche dei draghi). Non stupisce perciò che vi sia attualmente in atto una disputa tra gli abitanti delle due zone limitrofe per determinare a quale quartiere appartenga Casa Fenoglio-La Fleur,