5 luglio 2020
Aggiornato 21:00
Incidente mortale

Tragedia in corso Unione Sovietica, identificate le ultime due vittime dell’incidente mortale

Sono morte tre persone nell’incidente di lunedì sera avvenuto tra corso Unione Sovietica e corso Sebastopoli. Oltre a Gianmarco Gallo (33 anni), hanno perso la vita Jalo Moudu (36 anni) e Taran Snizhana (23 anni)

TORINO - A poco più di 24 ore dal terribile incidente stradale avvenuto in corso Unione Sovietica sono state identificate le due vittime di cui ancora non si conosceva l’identità. Si tratta di Jalo Moudu, 36 anni mauritano, il pedone travolto all’altezza di corso Sebastopoli e Taran Snizhana, 23 anni ucraina, la passeggera che viaggiava sulla moto Yamaha R1 con il trentatreenne Gianmarco Gallo, anch’egli deceduto.

La tragedia alle 19.50
La tragedia si è consumata mentre su Torino stava scendendo la sera, intorno alle 19.50. La motocicletta stava percorrendo corso Unione Sovietica quando ha travolto ad alta velocità Jalo Moudu. Il trentaseienne che era da poco sceso dal tram della linea 4 e stava attraversando la carreggiata e non ha potuto fare nulla per evitare l’impatto. Il pedone è stato sbalzato a una trentina di metri ed è morto sul colpo, il mezzo a due ruote addirittura a quasi 200 metri con il contagiri rimasto inchiodato sui 13mila giri. Anche il cuore di Gianmarco Gallo si è fermato all’istante, la compagna Taran Snizhana invece è spirata quando sul posto erano arrivati i soccorsi che non hanno potuto fare nulla per salvarle la vita.