7 aprile 2020
Aggiornato 23:30
Eventi a Torino

Cena in Bianco 2017, iniziata la raccolta adesioni: dopo piazza D’Armi dove si farà?

Lo scorso anno in 13mila hanno partecipato alla «cena non convenzionale». Quest'anno, con la sesta edizione, si punta a fare ancora meglio

TORINO - Per il sesto anno consecutivo torna l’appuntamento con la «Cena in Bianco», un evento che ormai è immancabile nell’estate torinese e che, col passare delle edizioni, ha avuto sempre una maggiore partecipazione. Lo scorso anno più di 13mila persone avevano preso parte alla mangiata in «total white» in piazza D’Armi. Quest’anno si cercherà di fare meglio e di stupire con una nuova location che, ovviamente, è ancora segreta, così come la data.

Le location delle edizioni precedenti
La prima edizione della Cena in Bianco è andata in scena nel 2012. Allora la location scelta fu la piazzetta Reale. Nel 2013 la maggiore adesione convinse gli organizzatori a scegliere il parco della Tesoriera, nel 2014 piazza San Carlo, nel 2015, alla quarta edizione, fu scelta la Reggia di Venaria e, infine, un anno fa, la Cena in Bianco, come detto, venne organizzata in piazza D’Armi.

Le regole della Cena in Bianco
Uno dei segreti della Cena in Bianco è la sua semplicità. Ci sono poche (ma rigorose) regole da seguire: oltre al dress code che impone di vestirsi di bianco dalla testa ai piedi, chiunque voglia partecipare lo può fare portandosi tutto da casa e quindi tavoli, sedie, cestini e borse frigo. Stesso discorso per il cibo con cui fare cena, ognuno se lo porta da casa e lo mangia in compagnia di amici e parenti oppure, come fanno in molti, con persone sconosciute con cui passare una serata diversa. Altra regola: niente posate e piatti di plastica o carta ma tovaglia e tovaglioli in tessuto, vetro e ceramica per gli accessori a tavola, portacandele, fiori e centrotavola, menu e segnaposti.

Aperte le adesioni per l’edizione 2017
Mancano ancora diversi mesi ma la macchina organizzativa è già all’opera. Come primo passo gli organizzatori stanno raccogliendo le adesioni, in modo tale da rendersi conto (anche se al momento delle iscrizioni il numero solitamente sale) di quanti partecipanti ci dovrebbero essere e poter così scegliere la location per l’edizione 2017. Chiunque può partecipare, dai bambini agli adulti di qualsiasi età in maniera del tutto gratuita. Per aderire basta cliccare qui.