18 luglio 2019
Aggiornato 07:01
Grande Torino

Offese contro il Grande Torino sulla strada per Superga, Appendino: «Vergognose»

Frasi offensive sono comparse alla vigilia dell'anniversario della tragedia che segnò per sempre le sorti del Grande Torino nei pressi della Basilica di Superga. Gli insulti sono stati immediatamente coperti da uno spesso strato di vernice granata

TORINO - «Vergognose le scritte ingiuriose contro il Grande Torino», così la prima cittadina Chiara Appendino, si è espressa in merito ai graffiti comparsi sulla strada che da Torino porta a Superga. Cade domani, 4 maggio, l'anniversario della tragedia in cui, 68 anni fa, persero la vita il capitano Mazzola e i suoi compagni.

I graffiti
«Da Lisbona a Torino era meglio in motorino», «4 maggio bovini al pascolo» questi alcuni degli insulti comparsi alla vigilia dell'anniversario del triste incidente nei pressi della Basilica di Superga. Domani, come da tradizione, verrà celebrata la commemorazione dei Caduti di Superga e, in virtù di questo, i graffiti feriscono ancora di più il popolo granata. A fare da sfondo alla vicenda si aggiunga che tra pochi giorni avverrà l'inaugurazione del nuovo stadio Filadelfia, storica dimora del Grande Torino.

Offese coperte da vernice granata
Numerosi cittadini e  tifosi hanno segnalato le scritte al Comune. L'intervento è stato tempestivo e molte offese sono state coperte con vernice granata. Domani, giovedì 4 maggio, Don Aldo Robella potrà celebrare la messa in onore delle vittime della tragedia del 1949 senza più pensare a queste frasi offensive.