7 aprile 2020
Aggiornato 23:30
Truffatore

Evade dagli arresti domiciliari: arrestato truffatore nel torinese, sequestrati 20 grammi di marijuana

Quando i carabinieri hanno perquisito il suo appartamento hanno anche rinvenuto 20 grammi di marijuana e lo hanno denunciato a piede libero. Era già noto alle forze dell’ordine per una truffa messa in atto a Genova
Arrestato truffatore evaso a Cuorgné
Arrestato truffatore evaso a Cuorgné Carabinieri

IVREA - I carabinieri della Stazione di Cuorgnè hanno arrestato M.P.M., pregiudicato di 49 anni di origini siciliane ma residente a Valperga. L’uomo si trovava agli arresti domiciliari perché era stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Genova lo scorso novembre per truffa pluriaggravata messa in atto a Genova lo scorso luglio. In quell’occasione l’uomo, dopo essersi presentato telefonicamente a un’anziana di 80 anni quale avvocato e averle detto che il figlio era in stato di arresto per aver provocato un incidente con la sua autovettura priva di assicurazione, si era recato presso l’abitazione della donna, facendosi consegnare la somma in contanti di 4mila euro quale «cauzione» per il rilascio del congiunto per poi fuggire.

Seconda ordinanza e arresto
Il quarantanovenne è stato adesso raggiunto da un’altra ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Pistoia. Questa è arrivata in seguito alla denuncia dei carabinieri di Cuorgnè per evasione in due diverse occasioni, il 16 aprile e il 7 maggio scorsi, in cui M.P.M. non era stato trovato in casa al momento del controllo. Nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto 20 grammi di marijuana che è stata sottoposta a sequestro e per la quale è stato denunciato a piede libero alla Procura di Ivrea per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, per lui si sono aperte le porte del carcere di Ivrea.