20 agosto 2017
Aggiornato 13:30
Cronaca

Amore non ricambiato nel torinese: pensionato fa a pezzi il bar della donna

Dopo mesi di avances vane e di minacce più o meno velate, l'uomo ha perso la testa e ha fatto irruzione nel bar della donna per distruggerlo

Pensionato respinto distrugge il bar dove lavora la donna (© Carabinieri)

CAFASSE - Un amore non ricambiato è finito con un bar distrutto a Monasterolo di Cafasse nel torinese. Un pensionato di 68 anni, residente a Varisella, dopo mesi di insistenti avances e vani corteggiamenti alla commerciante quarantaduenne di un bar del paese, una mattina ha perso il senno e, accecato dall'ira, ha messo a soqquadro il locale della donna. La vittima ha poi raccontato ai Carabinieri che l'uomo la importunava da oltre un anno con messaggini, telefonate, biglietti lasciati sulla porta di casa ecc.. La donna ha inoltre spiegato che l'irruzione nel bar è stata solo l'apice di diversi episodi violenti, verbali e non, subiti nei mesi precedenti.

L'irruzione nel bar
L'uomo ha atteso l'apertura del locale e, una volta dentro, ha iniziato a scagliare le sedie contro il bancone, rompendo le bottiglie e bicchieri e a ribaltare i tavolini interni. I Carabinieri di Fiano hanno fermato lo stalker poco dopo, a circa cento metri dal locale. Pare che l'uomo stesse cercando il figlio ventenne della vittima, con cui aveva avuto un violento scontro la sera prima. Il pensionato è stato perciò denunciato per lesioni personali nei confronti del figlio della donna.