9 dicembre 2019
Aggiornato 08:30
Polizia di Stato

Tentato omicidio in via Sansovino, ragazzo di 23 anni accoltellato: fermato l’aggressore

L’aggressione è avvenuta nella serata di venerdì. Il ferito si trova ricoverato in prognosi riservata alle Molinette dopo aver subito un intervento chirurgico
Tentato omicidio in via Sansovino
Tentato omicidio in via Sansovino Polizia di Stato

TORINO - Ormai sembra essere tutto chiaro alla polizia quanto avvenuto venerdì sera in via Sansovino dove un ragazzo di 23 anni di origini rumene è stato accoltellato nel dehor del Caffè Italia. La giovane vittima si era incontrata al bar con un italiano di 24 anni, già noto alle forze dell’ordine, e aveva iniziato a discutere animatamente fino all’aggressione: motivo della disputa alcuni pregressi atteggiamenti aggressivi e molesti nei confronti della compagna del ventitreenne. Dopo aver inferto diverse coltellate e avergli provocato una profonda ferita all’emicostato sinistro, l’italiano si è dato alla fuga, mentre il rumeno è stato soccorso e trasportato d’emergenza all’ospedale Molinette in cui si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata dopo un intervento chirurgico.

Le ricerche dell’aggressore
Grazie alle informazioni raccolte nel corso del primo sopralluogo, la polizia è riuscita a identificare l’aggressore. Le immediate ricerche nella zona intorno al Caffè Italia però non hanno dato esito positivo, ma con i successivi approfondimenti investigativi hanno consentito, a distanza di poche ore, di rintracciare il ventiquattrenne italiano nel luogo in cui si era rifugiato. Il giovane è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto con il tentato omicidio come ipotesi di reato.