18 ottobre 2019
Aggiornato 00:30
Dalla Questura

Il dato è ufficiale: sono più di 1.500 i feriti tra cui cinque bambini. Straordinari per tutti gli ospedali

Settecento feriti sono stati medicati negli ospedali Molinette, Cto e Mauriziano. Gli altri nelle diverse strutture sanitarie sparse tra Torino e i comuni limitrofi

TORINO - Il centro di Torino è tornato alla sua normalità. Quello che è successo solo poche ore fa in piazza San Carlo non è ancora un ricordo, anzi per alcuni ora non resta che medicarsi le ferite e per investigatori e forze dell’ordine è arrivato il momento di contare i feriti e trovare la causa scatenante di tutto questo trambusto. Intanto sono stati ufficializzati i feriti: sono 1.527, tutti trasportati nei diversi ospedali disponibili in Torino e provincia. A destare maggiormente preoccupazione sono tre persone in codice rosso fra cui un bambino ricoverato al Regina Margherita.

Tutti gli ospedali pieni di feriti
In molti ospedali cittadini è scattato il piano di emergenza ed è funzionato senza intoppi. Un po’ di numeri: l’ospedale Martini ha avuto oltre 70 feriti, 70 anche al San Giovanni Bosco, 170 al Maria Vittoria, 150 al Gradenigo, 120 a Rivoli, un centinaio a Moncalieri, 50 a Chieri e una trentina a Carmagnola. In numero maggiore negli ospedali Molinette, Cto e Mauriziano con 700 feriti in totale. Oltre al bambino grave, al Regina Margherita sono stati medicati altri quattro bambini, tutti in codice verde.

Ospedali pieni per tutta la notte a Torino e provincia

Ospedali pieni per tutta la notte a Torino e provincia (© Mihai Bursuc)

Ospedali pieni per tutta la notte a Torino e provincia

Ospedali pieni per tutta la notte a Torino e provincia (© Mihai Bursuc)