21 ottobre 2019
Aggiornato 04:00
Curiosità

L'ultima frontiera dello snack: ostie mangiate come patatine a Le Vallette

A prima vista sembrano delle normalissime patatine in busta, ma a guardare con più attenzione si nota che si tratta di ritagli dell'ostia usata per la liturgia

TORINO - Il pacchetto colorato e la scritta pubblicitaria «leggere e croccanti» le fa sembrare a tutti gli effetti delle normalissime patatine in busta, come se ne vedono tante nei bar di Torino, eppure qui qualcosa stona. Nel sacchettino arancione infatti non si trovano banali patatine, ma delle ostie. Sfoglie di ostia per la precisione, tostate e salate. Incredibile? Non per la libreria Genesi TrepuntoZero di Le Vallette. 

Ritagli di ostia
Tra gli scaffali della libreria di corso Molise, esposte tra libri sacri, oggettistica religiosa e ultime uscite editoriali, fanno bella mostra di sè anche questi particolarissimi snack di nuova generazione. Si tratta di ritagli dell'ostia che viene normalmente usata per la liturgia, spiegano i gestori della Genesi, che aggiungono di venderne moltissime. Pare infatti che le ostie tostate siano molto buone, oltre che sane. E' possibile immaginare che giochi una buona parte nella vendita delle ostie in busta anche il loro aspetto provocatorio. Quelli della libreria assicurano che il prodotto è molto buono, oltre che sano, non resta che assaggiarle.