21 ottobre 2019
Aggiornato 02:00
Gtt

Gli autobus di Torino? Alimentati dagli oli alimentari usati dai cittadini

L’accordo tra la Città di Torino, Amiat, Eni e Gtt verrà siglato venerdì mattina a Palazzo Civico. L’obiettivo? Aumentare la sostenibilità del trasporto pubblico torinese
Un pullman Gtt a Torino
Un pullman Gtt a Torino ANSA

TORINO - Gli oli alimentari usati e donati dai cittadini per alimentare gli autobus della città: è questa la base dell’accordo che venerdì, alle ore 11, verrà firmato dalla Città di Torino con Eni, Amiat e Gtt. L’obiettivo? Promuovere ulteriormente la sostenibilità del trasporto pubblico torinese. Alla conferenza stampa che si terrà nella Sala Congregazioni di Palazzo Civico saranno presenti Stefania Giannuzzi, assessora all’Ambiente, e Maria Lapietra, assessora ai Trasporti. Durante la presentazione interverranno Giuseppe Ricci (Chief Refing & Marketing di Eni), Walter Ceresa (presidente e amministratore delegato di Gtt) e Marco Rossi (direttore servizi operativi di Amiat e Gruppo Iren).