19 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Polizia di Stato

Bottiglie di birra nascoste nel trolley, venditore abusivo nei guai al Salone dell’Auto

Per evitare di essere beccato ha nascosto le bottiglie nei trolley, ma è stato scoperto dalla polizia durante un controllo mirato. In due sono stati fermati e sanzionati

TORINO - Sono aumentati i controlli sugli abusivi che spesso (sempre?) si aggirano nei grossi eventi. Dopo la finale di Champions League è iniziato il Salone dell’Auto che ha richiamato oltre 150mila persone nei primi due giorni di evento al parco del Valentino. A vigilare c’è, tra gli altri, anche la polizia che solo nella giornata di ieri ha sequestrato oltre 60 bottiglie di birra in seguito a pattugliamenti mirati. Una decina di bottiglie sono state nascoste da un soggetto all’interno di un sacchetto in plastica, mentre le restati sono state occultate, da un altro soggetto, all’interno di una valigia trolley. I due cittadini, entrambi di origini asiatiche, sono stati sanzionati amministrativamente per vendita al dettaglio non autorizzata.

Il Questore contro gli abusivi
Su richiesta del Questore di Torino, Angelo Sanna, il Prefetto di Torino, Renato Saccone, ha emesso un’ordinanza con la quale viene vietata la somministrazione, la vendita per asporto o la cessione a qualsiasi titolo, da parte di esercizi pubblici, esercizi in sede fissa, dei titolari di autorizzazione per il commercio ambulante, di bevande contenute in bottiglie di vetro ed in lattine, anche ove erogate da distributori automatici. Il consumo in luogo pubblico di bevande contenute in bottiglie di vetro o lattine; la detenzione in luogo pubblico di bottiglie di vetro o lattine, nonché il loro abbandono fuori da appositi raccoglitori. E’ stata dunque consentita la sola commercializzazione e detenzione di bevande in bicchieri di plastica leggera o carta.