21 ottobre 2019
Aggiornato 05:00
Piazza San Carlo

Piazza San Carlo, la notizia più bella: sciolta la prognosi di Kelvin, verrà dimesso

Il piccolo bimbo rimasto gravemente ferito nelle folle notte di piazza San Carlo sta meglio. Buone notizie anche dalla ragazza di 26 anni: condizioni in costante miglioramento
Le condizioni delle persone rimaste gravemente ferite in piazza San Carlo
Le condizioni delle persone rimaste gravemente ferite in piazza San Carlo ANSA

TORINO - Sono passati nove giorni dalla folle notte di piazza San Carlo e dagli ospedali arrivano notizie confortanti in merito alle condizioni di due delle tre persone rimaste gravemente ferite: il piccolo Kelvin e la 26enne Francesca. La prognosi di Kelvin è stata sciolta e nei prossimi giorni il bimbo verrà finalmente dimesso dall’ospedale. Un lieto fine capace di strappare un sorriso a tutti, dopo giorni di paura e apprensione. Intanto Kelvin ha ricevuto una gradita sorpresa: in mattinata la Juventus ha fatto visita al bimbo in reparto al Regina Margherita, che ha ricevuto in regalo la maglietta di Paulo Dybala, con cui ha chiacchierato telefonicamente.

Le condizioni delle due donne
Diversa la situazione delle due donne: Francesca, la ragazza di 26 anni e della donna di 63 anni ricoverata alle Molinette. Le condizioni di quest’ultima rimangono stabili, ma la donna rimane comunque nel reparto di Rianimazione ospedaliera delle Molinette. Buone notizie invece per quanto riguarda Francesca: la giovane, ricoverata nel reparto di Rianimazione universitaria, si è svegliata dal coma lo scorso 9 giugno, sta meglio ed è in costante miglioramento. Per questo motivo, se i progressi dovessero essere confermati, nei prossimi giorni potrà essere trasferita in un reparto di degenza per completare il percorso di cure.