19 ottobre 2019
Aggiornato 11:00
Cronaca

Ubriaco e senza patente sfonda il posto di blocco dei carabinieri: la follia di un pregiudicato torinese

L’uomo, un 35enne in compagnia di una donna, ha dato vita a un lungo inseguimento a bordo di una Fiat Punto rubata dopo aver rischiato di investire i militari. Il Tribunale d’Ivrea gli ha concesso gli arresti domiciliari
L'uomo, ubriaco e senza patente, è stato bloccato dopo un inseguimento
L'uomo, ubriaco e senza patente, è stato bloccato dopo un inseguimento Carabinieri

RIVARA - Ha visto l’auto dei carabinieri sbarrargli la strada e intimargli l’alt, ma invece di fermarsi ha pigiato il piede sull’acceleratore e ha sfondato il posto di blocco. Ha dell’incredibile la follia compiuta da G.P., 35 anni e una donna in sua compagnia, M.R., 28enne di Rivara. I due malviventi, entrambi con precedenti penali, hanno rischiato di investire i carabinieri e dato vita a  un folle inseguimento stradale a Rivara, nel Canavese.

L'inseguimento e il fermo dei due pregiudicati
L’inseguimento è durato diversi chilometri lungo la strada che porta a Barbania. Quattro chilometri percorsi a una folle velocità, con il rischio di provocare un incidente: i due, a bordo di una Fiat Punto rubata a Torino, sono stati poi bloccati in piena campagna dai carabinieri di Rivara. Entrambi i pregiudicati, già colpiti da decreti di sorveglianza speciale e obbligo di firma, ora risponderanno anche di numerose contravvenzioni al codice della strada, ricettazione, resistenza, guida senza patente e in stato di ebbrezza. Come se non bastasse, nelle tasche del guidatore sono state ritrovate un paio di forbici, motivo per cui è stato denunciato per porto di oggetti pericolosi.